Questo programma è stato inizialmente progettato per verificare la sezione dei punti d'iniezione, in funzione del tipo e del quantitativo di materiale da iniettare. E' intuitivo che nel punto d'iniezione si raggiungono i più elevati gradienti di velocità (shear rate), verificando  il gradiente in questo punto, ed accertandosi che sia nella zona lecita, ben difficilmente si corrono rischi in cavità, almeno per quanto riguarda eccessivi shear rate .

Successivamente questo programma è stato completato con la verifica della portata dell'iniezione della pressa. La prestazione di un plastificatore è caratterizzata da alcuni parametri come:

  1. il massimo volume iniettabile,

  2. la massima pressione sulla massa fusa,

  3. la capacità di plastificazione, ed infine 

  4. la massima portata dell'iniezione.

Tutti gli stampatori sono sensibili ai primi due parametri, perché molto intuitivi, alcuni lo sono anche al terzo, infatti una carenza di capacità di plastificazione può comportare, a volte, un ciclo rallentato perché la vite deve ancora finire la ricarica. Questo terzo parametro viene verificato, nel Microcae, dal programma per il calcolo del tempo ciclo.

Pochi sono, invece gli stampatori, che sono sensibili al quarto punto, la portata dell'iniezione, eppure una carenza può comportare fastidiosi difetti sui pezzi perché non si riesce a raggiungere, in iniezione, la velocità isotermica. La portata dell'iniezione può essere notevolmente migliorata, di un fattore che varia da 2 a 4 volte, con l'aggiunta di accumulatori idraulici sull'iniezione. Recentemente, con l'avvento di componenti sempre più sottili e con percorsi lunghi, è aumenta molto la sensibilità dell'utenza più tecnologica, tanto che un'azienda italiana ha proposto una macchina con una velocità lineare, in iniezione, di 1000 mm/s.

Il programma è in grado di lavorare con ingressi tondi e rettangolari. In particolare, in quest'ultimo caso, nelle iniezioni a film, il programma da la minima larghezza necessaria per uno spessore di film imposto.

Usa un data base interno ed un quadro d'input dello stesso tipo di quello usato per la verifica della iniettabilità e della pressa.

Michele  Gambelli
Formatore tecnico

sito:          www.microcae.com
e-mail:   
  gambelli@microcae.com 
tel. cell:   335 6890 216